COVID-19

Bonus vacanze 2020: a chi spetta, come richiederlo e come utilizzarlo

By Giugno 5, 2020 No Comments
bonus vacanze 2020

Il Decreto Rilancio (D.l. 19 maggio 2020, n..34) ha previsto, all’art. 176, il cosiddetto “Tax credit vacanze“, una misura che va a sostegno del settore del turismo e delle famiglie italiane. Scopriamo a chi spetta il bonus vacanze 2020, come richiederlo e come utilizzarlo.

Bonus vacanze 2020: di cosa si tratta

Il Bonus vacanze è un credito previsto in favore dei nuclei familiari che abbiano determinati requisiti, per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, nonché dagli agriturismi e dai bed & breakfast.

Bonus vacanze 2020: a chi spetta

Il credito per le vacanze è riconosciuto in favore dei nuclei familiari con ISEE in corso di validità non superiore a 40.000,00 euro. L’ISEE può essere calcolato:

  • presso un CAF, gratuitamente;
  • autonomamente online sul sito dell’Inps, purché siate in possesso delle credenziali per l’accesso al portale;
  • da un commercialista o un consulente del lavoro.

Qual è l’importo del bonus vacanze?

Il bonus vacanze è attribuito nella misura massima di 500 euro per ogni nucleo familiare. In particolare, è previsto un credito di:

  • euro 150,00 per i nuclei familiari composti da una sola persona;
  • euro 300,00 per i nuclei familiari composti da due persone;
  • euro 500,00 per i nuclei familiari composti da tre o più persone.

Quando può essere utilizzato il bonus vacanze 2020?

Il bonus vacanze può essere utilizzato dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Il periodo di utilizzo relativamente ampio permette anche a chi non avrà ferie quest’estate di usufruirne nei mesi successivi.

Come utilizzare il bonus vacanze 2020

Per poter utilizzare il bonus vacanze è, innanzitutto, necessario individuare una struttura alberghiera disponibile ad accettare il tax credit vacanze. Non è possibile utilizzare il bonus vacanze 2020 se prenotate e pagate il soggiorno tramite agenzie di viaggi o tour operator (compresi Booking e le altre piattaforme di prenotazione online).

Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione e in relazione ai servizi resi da un singolo hotel, agriturismo o bed & breakfast, che dovranno emettere fattura elettronica, indicando il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito.

In cosa consiste il bonus

Il Bonus vacanze 2020 può essere usufruito dalle famiglie:

  • nella misura dell’80% sotto forma di sconto sul totale da pagare alla struttura alberghiere, b&b o agriturismo;
  • nella misura del 20% sotto forma di detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi da parte dell’avente diritto.

Ciò significa che, per una famiglia di 4 persone, il tax credit vacanze di € 500,00 si traduce in:

  • € 400,00 di sconto sul totale dovuto per il soggiorno;
  • € 100,00 da portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi.

Come funziona il tax credit vacanza per la struttura alberghiera

Nel momento in cui il cliente decide di usufruire del bonus vacanze 2020 e la struttura alberghiera accetta, quest’ultima è tenuta ad effettuare lo sconto sul totale del dovuto, importo che gli sarà rimborsato sotto forma di credito d’imposta.

Una precisazione molto interessante riguarda la possibilità di cedere il credito d’imposta a terzi, anche ad istituti di credito, per ottenere un’immediata liquidità.

Come richiedere il bonus vacanze?

Ad oggi non sono ancora state determinate, da parte del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, le modalità per la richiesta del tax credit vacanze.

È, tuttavia, stato anticipato che l’erogazione sarà, probabilmente, legata ad un’applicazione per smartphone o portale di prossimo rilascio. Per usufruire del bonus, sarà necessario caricare sulla piattaforma i documenti necessari (come l’ISEE) e attendere l’esito.

Leave a Reply